post

I Carciofi alla Giudia

I Carciofi alla Giudia

Quando parliamo di tradizione gastronomica romana, il carciofo alla giudia ha un posto di tutto riguardo e insieme al carciofo alla romana rappresenta la massima esaltazione di questo fiore dal sapore dolce e inconfondibile.

I carciofi già noti ai Greci, che li chiamavano kinara, e ai Romani, che invece li chiamavano cynarasono protettori del fegato, aiutano l’eliminazione delle tossine e favoriscono la diuresi. Vengono raccolti tra novembre e aprile e ci aiutano così a smaltire gli eccessi della dieta invernale con le loro proprietà organolettiche ineguagliabili.

Ma torniamo al carciofo alla Giudia, come si prepara?

La ricetta

Croccante fuori dal cuore tenero, il carciofo alla Giudia compare nei ricettari a partire dal XVI secolo.

La ricetta nasce nel ghetto ebraico di Roma, centro di tante ricette della tradizione.

Si sceglie la mammola, il carciofo cimarolo tipico del lazio, dalla forma tonda e corposa senza spine. Ripulito dai petali esterni più coriacei viene battuto su un misto di sale e pepe per farlo aprire permettendo una cottura veloce ed uniforme. Una volta battuto è immerso nell’olio bollente: il risultato è un carciofo croccante, saporito, che nonostante la frittura rimane leggero. Meraviglioso da associale alle carni, quella di agnello in primis, permette accostamenti di contorno anche al pesce.

Vi aspettiamo all’Osteria Romana per assaggiarlo!

Prenota un tavolo

Prenota a pranzo e cena

post

La nostra Amatriciana a 10 euro

Per i 20 Anni di Osteria Romana la nostra amatriciana a 10 euro!

Dal 2000, 20 anni insieme.

Solo a Febbraio per festeggiare il ventennale dall’apertura del ristorante Osteria Romana di Simmi vogliamo deliziarvi con un piatto dei nostri bucatini alla amatriciana ad un prezzo speciale. Con solo 10 euro potrete assaggiare questa specialità ricca di gusto e di storia, fatta con ingredienti genuini di primissima scelta.

Vi aspettiamo per festeggiare insieme!

Richiesta prenotazione

post

Gnocchetti di patate con vongole veraci e salicornia

Gnocchetti di patate alle vogole veraci e asparagi di mare

Un primo piatto, specialità dell’Osteria Romana che unisce in un viaggio di sapori il mare e la terra: gli gnocchetti di patate con vongole veraci e asparagi di mare. 

Gli ingredienti

Patate a pasta bianca

Vongole Veraci

Salicornia

Aglio

Vino bianco

Olio extra vergine di oliva

Un piatto ricco di sali minerali e vitamine che vi lascierà con il desiderio di mangiarne ancora e provare a riprodurlo ma attenzione tutti gli ingredienti di questa ricetta necessitano di un trattamento e una cottura particolare per una perfetta riuscita del piatto.

 

A partire dalle patate, rigorosamente a pasta bianca, invecchiate e bollite con la buccia, le vongole veraci, freschissime vanno lasciate spurgare e necessitano di una cottura veloce ma accurata, fino alla salicornia, una succulenta che cresce sulla spiaggia o a ridosso di lagune salmastre, detta asparago di mare.

 

La salicornia arriva con il pesce fresco perché viene colta direttamente dai pescatori, è ricchissima di sali minerali ed ha proprietà depurative. E’ quindi un ingrediente perfetto per mettersi in forma dopo le festività e avere la giusta energia per fare movimento.

Vi aspettiamo all’Osteria Romana per provare questo piatto prelibato insieme alle altre specialità di pesce del nostro menu degustazione per un’esperienza gastronomica unica in una cornice storica ed artistica eccezionale.

il tuo Evento

Organizza il tuo evento 

Prenota un tavolo

Prenota a pranzo e cena