post

[:it]

Piatti romani – Osteria Romana di Simmi

Vorresti conoscere tutti i segreti e i tocchi da maestro che si celano dietro le ricette di cucina romana?

La cucina tipica romana è un tripudio di sapori: dalla pasta tipica romana ai secondi piatti della tradizione, l’arte culinaria della Capitale regala ricette davvero straordinarie.
Per valorizzare al meglio tutte le specialità che la cucina romana offre, abbiamo pensato di arricchire il nostro menù con delle proposte diverse per ogni giorno della settimana. Specialità classiche  della cucina nostrana, ma che rivisitiamo in chiave moderna per coniugare sapientemente tradizione e avanguardia. Vediamoli insieme.

Il nostro viaggio per riscoprire i sapori tipici del passato: una specialità per ogni giorno della settimana

Lunedì: Brodo di carne di manzo

La ricetta della cucina romana del lunedì è il brodo di carne di manzo con quadrucci o tortellini. Pur nella sua semplicità il brodo, preparato con materie prime di primissima qualità, è un piatto dal sapore ricco e corposo.

Per renderlo ancora più saporito basta aggiungere alla ricetta qualche aroma in più, come sedano, carota e cipolla.

Martedì: Minestra di patate

La minestra di patate è un piatto che appartiene alla cucina povera, essendo state le patate l’alimento base nell’alimentazione delle classi meno abbienti.

Per arricchire la minestra si possono integrare una serie di ingredienti, come carote, sedano, cipolla e pomodoro. Da gustare con pasta corta come i cannolicchi o gli spaghetti spezzati.

Mercoledì: Minestra di fagioli

Il piatto del mercoledì è la minestra di fagioli. Questo piatto ha origini incerte, poiché diffuso essenzialmente in tutte le regioni del Nord e del Centro Italia. Le varianti con cui può presentarsi sono davvero molteplici: si possono utilizzare fagioli cannellini o borlotti oppure aggiungere ingredienti extra come le cozze.

La nostra ricetta della minestra di fagioli prevede una cottura lenta e delicata, così da preservare al meglio tutti i profumi del piatto. Ad accompagnare la minestra una pasta corta, come i cannolicchi.

Giovedì: Gnocchi di patate di Avezzano

Come dice un noto proverbio popolare romano, “giovedì gnocchi”! Gli gnocchi hanno origini antichissime. Degli gnocchi di patate si hanno tracce fin dalla scoperta delle Americhe, quando i primi coloni tornarono in patria portando i tuberi dal nuovo Continente.

Gli gnocchi di patate si prestano a diversi tipi di condimento: noi abbiamo scelto una salsa di pomodoro e basilico, così da esaltare le materie prime con cui è prodotto l’impasto.

Venerdì: Minestra di broccoli e arzilla

Il piatto forte del venerdì è la minestra di broccoli e arzilla. Ricetta tipica della tradizione casalinga, la minestra di broccoli e arzilla impiega ingredienti molto poveri e diffusi tra le classi sociali meno agiate. Infatti, quando un tempo le massaie recuperavano gli avanzi di pasta, li cuocevano in un brodo di razza, che veniva reso più saporito dall’aggiunta di broccolo.

Il piatto è talmente amato nella cucina romana che il grande Aldo Fabrizi gli ha dedicato qualche verso:

” Sta minestra barsamica de pesce,

specie si er brodo è fatto co’ l’arzilla,

ve basta solo d’assaggià ‘na stilla

pe’ dì: “Mò panza mia poi pure cresce!”

E’ peggio de ‘na droga sconosciuta

che intossica er palato e nun dà tregue:

tutti li venerdì, ‘na ricaduta”.

Sabato: Minestra di pasta e lenticchie

Il sabato lo dedichiamo alla minestra di pasta e lenticchie, un primo piatto completo e gustoso. Tipico delle serate autunnali o invernali, la pasta e lenticchie è l’ideale per contrastare le temperature ostili.

Con i maltagliati o gli spaghetti tostati, con l’aggiunta di qualche crostino e un giro di Olio EVO, è un primo piatto dal sapore intenso ed unico.

Domenica: Lasagna

Il giorno di festa merita un piatto ricco: la ricetta regina della domenica è sicuramente la lasagna. La lasagna è una specialità tipica delle regioni centro-meridionali. I primi ricettari che contengono tracce di questo piatto risalgono addirittura al 1200 e provengono dalla corte Angioina di Napoli.
A seconda dei territori, la ricetta può subire diverse varianti agli ingredienti originali di base. Due le nostre proposte: ragù classico o funghi e taleggio, per gli amanti dei sapori intensi.

Curioso di assaggiare le nostre specialità romane della settimana?

Rompiamo gli indugi: ti aspettiamo per un’esperienza unica nel nostro ristorante, in Via San Paolo alla Regola 29/31.

Per prenotare il tuo tavolo, compila il form o chiamaci allo 066861917.

[contact-form-7 404 "Not Found"][:en]Stai cercando qualche ricetta di pasta tipica romana?

La cucina tipica romana è ricca di primi piatti semplici e gustosi. Nella Capitale la pasta è da sempre un rito culinario irrinunciabile: come non ricordare la celebre scena del film “Un Americano a Roma”, dove Alberto Sordi recitava “Maccarone, m’hai provocato e io me te magno”?

Insomma, nella Città Eterna la pasta ha un ruolo di primo piano in tutti i pasti della giornata ed è apprezzata in tutte le sue sfumature.

Oggi vogliamo raccontarti la storia e le ricette di tre famosi primi piatti tipici romani di mare capaci di conquistare il tuo palato. Sei pronto? Iniziamo subito!

Ecco la storia e le ricette di tre celebri primi piatti di mare legati alla tradizione culinaria di Roma

Minestra fagioli e cozze

La  minestra di fagioli è un piatto molto diffuso nella cucina nazionale. La regione d’origine è incerta, in quanto è tipicamente preparata in tutto il Nord e il Centro Italia. Ne esistono diverse varianti, legate soprattutto al territorio in cui viene preparata.

Vediamo insieme come preparare la minestra con fagioli e cozze alla nostra maniera:

  • Pulisci bene le cozze e mettile in un tegame sul fuoco per farle aprire;
  • Togli le cozze dal guscio e mettile da parte nella loro acqua;
  • Prendi un tegame e fai un soffritto con prezzemolo, aglio e peperoncino;
  • Aggiungi dei pomodorini tagliati a pezzi e i fagioli;
  • Lascia cuocere i fagioli aggiungendo nel tegame l’acqua delle cozze e, se necessario, altra acqua;
  • Quando i fagioli saranno pronti, aggiungi le cozze e mescola il tutto;
  • Gusta il tuo piatto e aggiungi, se lo desideri, un filo d’olio EVO e un po’ di prezzemolo tritato.

Risotto alla crema di scampi

Il risotto alla crema di scampi è un primo piatto tipico della tradizione culinaria mediterranea. Dal gusto delicato e dai profumi tenui, il risotto si sposa bene con un buon calice di vino bianco, che ne enfatizza ancora di più le caratteristiche gustative.

Per preparare un buon risotto:

  • Pulisci gli scampi freschi separando gusci e teste dalla polpa;
  • Metti la polpa da parte e il resto in una casseruola. Aggiungi acqua e porta ad ebollizione in modo da realizzare un fumetto;
  • Dopo circa 20 minuti, filtra il brodo e lascialo da parte;
  • Prendi un tegame e fai soffriggere dello scalogno tritato in un po’ di olio EVO;
  • Aggiungi gli scampi, falli insaporire e sfuma con il vino bianco;
  • Aggiungi del pomodoro concentrato, mescola il tutto e poi inserisci il composto nel frullatore;
  • Frulla il tutto e rendilo più cremoso con un po’ di latte e panna da cucina;
  • Inizia a cuocere il riso utilizzando il fumetto preparato in precedenza;
  • Quando il riso sarà quasi cotto, aggiungere il composto cremoso di scampi e completare la cottura;
  • Manteca con un po’ di burro e gusta il tuo risotto alla crema di scampi.

Spaghetti alle vongole

Tra la pasta tipica romana, gli spaghetti alle vongole sono un primo piatto tra i più gettonati e richiesti. Di origine napoletana, il piatto è ormai entrato nella tradizione culinaria della Capitale e di tutta l’area mediterranea.

A rendere speciale la ricetta sono sicuramente le materie prime: la pasta, così come le vongole, devono essere di qualità eccellente, così da creare un mix di sapori intenso e unico.

Per preparare i tuoi spaghetti alle vongole:

  • Pulisci con attenzione le vongole e assicurati che non abbiano al loro interno granelli di sabbia;
  • Per pulirle, disponile in una ciotola con sufficiente acqua per coprirle e aggiungi un po’ di sale. Lasciate riposare per qualche ora avendo cura di smuoverle di tanto in tanto;
  • Quando le vongole saranno perfettamente spurgate, prendete una pentola e aggiungi l’acqua per cuocere gli spaghetti;
  • Prendi un tegame, mettilo sul fuoco e aggiungi le vongole in modo da farle aprire. Non lasciarle cuocere troppo o la polpa all’interno si seccherà;
  • Cuoci gli spaghetti e scolali al dente;
  • Aggiungi gli spaghetti alle vongole e mescola il tutto;
  • Gusta i tuoi spaghetti con le vongole aggiungendo, se lo desideri, una spolverata di prezzemolo tritato.

Primi piatti di mare – Una tradizione dell’Osteria Romana di Simmi

Accanto ai primi piatti romani di terra, [INSERISCI LINK ALL’ARTICOLO CON KW PRIMI PIATTI ROMANI], amiamo preparare pasta tipica romana con ingredienti di mare semplici e gustosi.

Il nostro pesce è di prima qualità, così da preservare le caratteristiche gustative di ogni piatto.

Ti aspettiamo per un’esperienza unica nel nostro ristorante, in Via San Paolo alla Regola 29/31.

Per prenotare il tuo tavolo, compila il form  o chiamaci allo 066861917.

[contact-form-7 404 "Not Found"][:]