Ristorante Osteria Romana

Ricette romanesche – I piatti tipici più gustosi di sempre

Vorresti conoscere le più buone ricette romanesche da assaporare durante i tuoi pasti?

In questo articolo sveleremo i migliori piatti tipici romani, ma ripercorreremo anche la storia dell’intera cucina romana, partendo dalle abitudini e dalle ricette dell’antica Roma fino ai giorni nostri.

Le ricette tradizionali della Capitale, grazie all’utilizzo di materie prime di qualità e alle peculiarità di prodotti tipici unici come le zucchine, i carciofi, i broccoli, il guanciale, i formaggi o le patate, rendono le pietanze romanesche invidiate in tutto il mondo.

C’è da dire che nel corso degli anni, la cucina tipica romana ha fatto proprie anche le specialità che caratterizzano più in generale i cibi tipici del Lazio e quindi della cucina regionale.

Andiamo dunque a conoscere più approfonditamente la storia e i segreti delle migliori ricette romane, senza tralasciare niente: dalle specialità romane dolci a quelle salate, dai piatti tipici romani antichi a quelli più moderni.

Ricette romanesche: da Apicio ai giorni nostri

Dalle ricette dell’antica Roma di Apicio ai giorni nostri, sono tante le ricette tipiche romanesche che hanno fatto scuola. Andiamo a conoscerle meglio.

Cucina romana antica: ricette e influenze storiche

I banchetti nella Roma Antica rivestivano un ruolo molto importante. Prima degli scambi con la civiltà ellenistica, grande estimatrice dei frutti dell’ulivo e della vite, il piatto tipico romano più consumato era principalmente a base vegetale. Un’ulteriore evoluzione dei piatti della cucina dell’epoca imperiale si ebbe con l’età di Augusto, grazie ai rapporti commerciali instaurati con l’Asia.

Avvicinandoci ai giorni nostri, c’è da dire che i piatti della cucina romana più raffinati affondano le proprie radici nelle ricette ebraiche romanesche. Mentre la “cucina romana di Roma” è storicamente legata alla tradizione cosiddetta “macellara” dei mattatoi (dove si trovava la carne che non poteva essere venduta ai più facoltosi), nonché alla cultura popolare “burina” di origine abruzzese.

Cucina romana – ricettario

Dagli antipasti, passando per i primi piatti romani fino ad arrivare ai secondi, quel che è certo è che non si può prescindere dall’utilizzo e dall’esaltazione di prodotti tipici del territorio quali i carciofi, i broccoli, formaggi come il pecorino romano, le patate o le zucchine.

Le ricette con zucchine romanesche, ad esempio, sono molteplici nella tradizione culinaria della Capitale. Per quanto riguarda gli antipasti, sono presenti nei classici fritti misti vegetali assieme ai peperoni e agli stessi broccoli. Tra le ricette romane dei primi piatti primi piatti romani più richiesti nel nostro ristorante, invece, ci sono i tagliolini gamberetti e zucchine, un binomio vincente per ogni palato che fa anche bene alla linea. Tra i secondi piatti romani, infine, come non citare le buonissime polpette con zucchine ripiene o il pesce al cartoccio con scampi e…zucchine?

Ma ecco una prima carrellata dei piatti romani più apprezzati in Italia e nel mondo:

  • Bruschette – L’antipasto romano per eccellenza: semplice e che piace a tutti. La ricetta tradizionale è quella con fetta di pane bruscata, olio extravergine d’oliva, sale e pomodorini a pezzi. Ma l’arma in più di questa pietanza è che sui condimenti si può dare libero sfogo alla fantasia.
  • Paccheri alla gricia – Ecco a voi l’antenata dell’Amatriciana, un primo piatto che rievoca a sé gli antichi sapori della cucina tradizionale romana. Noi la facciamo con pasta corta De Cecco, pecorino romano e guanciale norcino.
  • Frittata di patate – A noi piace farla in modo semplice, seguendo la ricetta dettata dalla tradizione: uova fresche sbattute, le migliori patate della zona e spezie. Cottura lenta.
  • Coda alla vaccinara –  Un emblema senza tempo della cucina povera romana, tramandata direttamente dai Rioni dei cosiddetti Vaccinari, coloro che macellavano i bovini. Ecco la ricetta: coda di bue (o di vitello) condita con carote, cipolla, cioccolato amaro, pomodoro, sedano e olio extravergine d’oliva.

E poi: Rigatoni all’Amatricia, pasta alla papalina, spaghetti alla carbonara, gnocchi al sugo, lasagna e fattuccine al ragù, abbacchio alla cacciatora o al forno, bollito alla Picchiapò, petti di pollo alla Trilussa, filetti di manzo, spezzatino di vitella al sugo di pomodoro, minestra con fagioli e cozze, fritto di calamari, baccalà con patate, seppiette al sugo con piselli. Non rimangono che i dolci tipici romani, ma a quelli meritano una puntata a parte.

Insomma, le ricette romanesche sono infinite e in grado di accontentare tutti.

Ricette romanesche – la nostra offerta

Ti sono piaciute le ricette romanesche che ti abbiamo raccontato?

Se hai voglia di assaggiarle, o di scoprirne e provarne di nuove, ti aspettiamo nel nostro ristorante a Roma, in Via San Paolo alla Regola 29/31.

Per prenotare un tavolo, compila il form o chiamaci allo 066861917.

Elisabetta