Ristorante Osteria Romana

Spumante italiano – Come scegliere il migliore per ogni occasione

Sei un amante dello spumante italiano curioso di conoscere meglio le varie tipologie di questo fiore all’occhiello dei prodotti tipici italiani?

In questo articolo cercheremo di fornirti le basi per scegliere lo spumante italiano migliore per ogni situazione: per brindare a un’occasione speciale, per combinare l’abbinamento perfetto con i tuoi pasti o antipasti all’italiana  o nell’eventualità della scelta di uno spumante dolce per dessert.

Non sempre è necessario affidarsi allo spumante italiano più costoso per fare bella figura: a volte può essere ancora più importante avere una buona conoscenza del prodotto e saperne leggere bene le caratteristiche per ottenere un risultato ancora più soddisfacente.

Tre varietà di spumante italiano per brindare o creare la base perfetta per la produzione

Andiamo adesso a scoprire, dopo queste doverese e utili premesse, gli spumanti italiani da noi consigliati per degustare un prodotto davvero buono e di qualità.

Che cos’è lo spumante?

La storia dello spumante italiano è piuttosto incerta. Anche perché, andando troppo indietro nel tempo, non esistevano probabilmente ancora termini e criteri tecnici universalmente riconosciuti in grado di poter stabilire la differenza tra un vino frizzante e uno spumante. Nonostante alcuni ne facciano risalire l’origine ai primi vini con effervescenza naturale consumati durante l’epoca romana, e altri addirittura ne intravedano tracce in alcuni versi della Bibbia, diverse guide qualificate indicano come anno di nascita del primo spumante italiano il 1865 e come luogo il comune di Canelli (in provincia di Asti). Il prodotto si chiamava “Champagne Italiano” ed era a base di Moscato.

Arrivando ai giorni nostri, invece, occorre sapere che la normativa europea, valida quindi anche in Italia, divide gli spumanti in:

  • Vino Spumante (VS), ovvero spumante generico;
  • Vino Spumante di Qualità (VSQ);
  • Vino Spumante di Qualità Aromatico (VSQA) , ovvero un VSQ realizzato utilizzando uve aromatiche;
  • Vino spumante gassificato (VSG).

Nel momento in cui viene aperta la bottiglia, i VSQ e i VSQA devono avere una sovrappressione non inferiore a 3,5 bar ad una temperatura ambiente di 20 °C.

La trasformazione del vino in spumante, invece, può avvenire attraverso due differenti metodi: il metodo classico di origine francese, conosciuto anche come metodo champenoise, e il metodo Charmat (o Marinotti) di origine italiana. Ciò non toglie che oltre a quella legata allo spumante metodo charmat, esiste anche una importante tradizione di spumante italiano metodo classico.

Il metodo champenoise produce spumanti maggiormente strutturati, contraddistinti dalla presenza di bollicine più sottili e persistenti, mentre il metodo Martinotti è più incline a spumanti fruttati e aromatici, spumanti dolci pregiati e da aperitivo. La differenza principale tra i due metodi è proprio questa.

Prosecco Bortolomiol Miol

Lo spumante prosecco è un perfetto esempio di spumante italiano metodo charmat. Il Bortolomiol Miol rappresenta probabilmente lo spumante italiano più famoso e utilizzato per i fuori pasto, come le pause di lavoro o un aperitivo con gli amici. Da provare anche accompagnato dallo spiedo, in particolare se di pollo.

Pinot Nero

Con il nome di “Pinot” si usa indicare una serie variegata di vitigni. Dalla sua tipologia vinificata in bianco si ricava però la base perfetta per la produzione di spumante metodo classico. In Francia è il segreto del successo dello Champagne.

Chardonnay

Lo Chardonnay è un vitigno internazionale a bacca bianca utilizzato in tutto il mondo, ma in particolare in Italia per la produzione di vini e spumanti metodo classico come la Franciacorta. Anche se come vitigno è coltivato soprattutto in Sicilia.

Spumante italiano – La nostra offerta

Vuoi scoprire i sapori unici dello spumante italiano, dei maggiori champagne francesi come Veuve Cliquot o Moet & Chandon, oppure dei nostri migliori vini bianchi pregiati o di un bel bicchiere di vino rosso italiano ?

Allora ti aspettiamo nel nostro Ristorante a Roma, in Via San Paolo alla Regola 29/31.

Per prenotare il tuo tavolo, compila il form o chiamaci allo 066861917

Elisabetta